© 2017 by CRISTINA ALUNNO Proudly created with Wix.com

ABOUT

Apprezzata sin dalle sue prime apparizioni sul palcoscenico, il mensile L’Opera così ne scriveva all’inizio della sua carriera “Dipana con bel timbro la personalità di una Dido morbida sorretta da un'articolazione della parola molto elegante e sensuale in cui l'austerità della regina si intreccia alla femminilità del personaggio con straordinaria comunicativa".

Cristina, giovane mezzosoprano marchigiano, con voce versatile dall’ampio registro, calda e brillante, interpreta con intensità scenica ogni personaggio.

Recentemente ha debuttato al Teatro San Carlo di Napoli diretta dal maestro A. Florio nel ruolo di Siroe in Siroe Re di Persia di L. Vinci, opera eseguita in prima assoluta in tempi moderni e registrata dal vivo da Dynamic. 

Ha partecipato al Festival Verdi di Parma in qualità di cover del ruolo di Azucena ne Le Trouvère di G. Verdi con la direzione di R. Abbado e la regia di R. Wilson. 

Recentemente è stata cover del ruolo di Cesira ne La Ciociara di M. Tutino presso il Teatro Lirico di Cagliari e ha da poco interpretato il ruolo di  Mercedes al Teatro delle Muse di Ancona in Carmen di G. Bizet, ha debuttato il ruolo di Santuzza in Cavalleria Rusticana di P. Mascagni al IV Festival Illica di Castell'arquato, ha cantato nell'oratorio Israel in Egypt di G. F. Handel al Palau de les Arts di Valencia, è stata Lola in Cavalleria Rusticana di P. Mascagni al Teatro G. B. Pergolesi di Jesi e ha partecipato al Festival Verdi di Parma nel concerto I Quattro Pezzi Sacri di G. Verdi.

Nel corso della sua crescente carriera ha cantato Preziosilla e Curra ne La Forza del Destino di G.Verdi diretta da Zubin Mehta, più volte Maddalena in Rigoletto di G. Verdi e Lola in  Cavalleria Rusticana di P. Mascagni, in Die Zauberflöte di W. A. Mozart nel ruolo di Seconda Dama, Zulma in Italiana in Algeri di G. Rossini, Juditha in Juditha Triumphans di A.Vivaldi, Narciso nell’omonima opera di D.Scarlatti, Dido in Dido and Aeneas di H. Purcell, Statira ne L’Incoronazione di Dario di A. Vivaldi, La Fama e Palante nell’opera La Guerra de los Gigantes di S. Duron, varie volte Flora ed Annina ne La Traviata di G. Verdi e Clotilde in Norma di V. Bellini anche al fianco di Mariella Devia, Catherine in Jeanne d'Arc au Bucher di A. Honegger, Kate P. e cover di Suzuki in Madama Butterfly di G. Puccini, nello Stabat Mater di G. B. Pergolesi e ha partecipato agli spettacoli Canti dall’Inferno di A. Chenna e Que son las nubes con musiche di  W. A. Mozart.

Cristina si è esibita in importanti teatri, fra i quali Palau de les Arts di Valencia, Teatro San Carlo di NapoliTeatro Regio di Parma, Savonlinna Opera Festival in tournée con il Teatro Regio di Torino, Palacio de la Opera a La Coruña, Teatro de la Zarzuela di Madrid, il Teatro G. B. Pergolesi di Jesi, il Teatro D. Alighieri di Ravenna e il Teatro delle Muse di Ancona. Ha cantato con alcuni fra i più importanti direttori d’orchestra del panorama internazionale, come ad esempio Zubin Mehta, Gianandrea Noseda, Roberto Abbado, Daniele Callegari, Fabio Biondi, Josep Pons, Federico Maria Sardelli, Ottavio Dantone, Antonio Florio, Leonardo Garcia Alarcon, Christopher Franklin, Giuseppe Finzi, Guillaume Tourniaire, Gustavo Gimeno, Sergio Alapont, Paolo Olmi e altri e lavorato con registi del calibro di Willy Decker, Davide Livermore, Robert Wilson, Gustavo Tambascio, Joan Font, Vittorio Borrelli, Paul-Emile Fourny, Francesco Saponaro, Vivien Hewitt e altri. 

Impegnata anche in un’intensa attività concertistica in tutto il mondo, Cristina ha calcato vari palcoscenici fra i quali quello della Gulangyu Concert Hall in Cina con Antonio Pompa-Baldi e con la Xiamen Philharmonic Orchestra,  del Centrepoint Theatre di Dubai e del Emirates Palace Auditorium di Abu Dhabi in occasione dell’Italian Festival Week, quello dell’Auditorium Parco della Musica Sala Petrassi di Roma, Palazzo Albrizzi di Venezia con la raccolta Piesni i Piosnki di F. Chopin, per il Festival Suona Francese presso Palazzo Farnese a Roma per l’Ambasciata francese, il Pantheon S. Cristina di Cesena per il Festival Metamorfosi del Contemporaneo in Der Abschied di G. Mahler.

Selezionata per i  Final rounds di Operalia Competition in Los Angeles, ampi riconoscimenti le sono stati attribuiti vincendo alcuni concorsi internazionali come il primo premio al Concorso lirico internazionale Franca Mattiucci, Concorso a ruoli per Rigoletto Premio Città di Pisa “Omaggio a Titta Ruffo”, Concorso a ruoli per Dido and Aeneas Primo Palcoscenico e il Concorso Carlo Meliciani.

Ha iniziato gli studi di canto al Conservatorio G. B. Martini di Bologna e dopo il diploma si è perfezionata all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma con Renata Scotto.

Successivamente, per due anni, ha frequentato il Centre de Perfeccionament Placido Domingo al Palau de les Arts di Valencia.